giovedì 22 novembre 2012

GAZA, DOPO LA TREGUA HAMAS PROCLAMA GIORNATA DELLA VITTORIA



GAZA - Hamas ha proclamato una 'Giornata nazionale di vittoria' in seguito alla tregua con Israele mediata da Stati Uniti ed Egitto con la quale spera di aver ottenuto fra l'altro un significativo allentamento del blocco alla Striscia. Stanotte decine di migliaia di persone hanno festeggiato nelle strade di Gaza, dove si sono sentiti spari in aria in segno di giubilo e dove sono stati distribuiti dolciumi. Nella popolazione si avverte già un senso profondo di sollievo per la fine dei bombardamenti israeliani in cui, secondo stime provvisorie, hanno perso la vita circa 160 palestinesi, fra cui molti civili e bambini. Ingenti i danni materiali alle abitazioni, agli uffici di governo e alle infrastrutture.“

NOTTATA TRANQUILLA DOPO L'ANNUNCIO DELLA TREGUA - Nelle ultime ore sono cessati i lanci di razzi palestinesi verso Israele e le incursioni dell'aviazione israeliana nella Striscia di Gaza. Grazie al cessate il fuoco mediato dagli Stati Uniti e dall'Egitto, per la prima volta in nove giorni dalle due parti della linea di demarcazione la popolazione ha trascorso una nottata tranquilla. In Israele, tuttavia, le misure di sicurezza vengono ancora mantenute. Come nei giorni scorsi le scuole che si trovano a distanza inferiore a 40 chilometri dalla striscia di Gaza restano chiuse. Le decine di migliaia di riservisti schierati ai bordi della striscia di Gaza sono ancora nelle loro posizioni. Saranno gradualmente rilasciati, ha previsto il ministro della difesa Ehud Barak, nei prossimi giorni se la calma non sarà infranta.

Fonte

Nessun commento:

Posta un commento